BOP! Msx

Sanderrecord 1983 Bug Byte Follie News Msx Recensione Videogame

Si è parlato di concetti semplici ma efficaci senza stare lì a sfruttare per forza il buon caro MSX, colpi di genio da parte di veri e propri talenti, giochi con pochissimi elementi, magari lenti, colori orribili, grafica pietosa, per la serie “se mi ci metto di impegno faccio molto meglio” ma.......IRRESISTIBILI! I discorsi nei vari gruppi MSX, C64, Spectrum ecc. ormai sono così sterili che viene da piangere, si parla di quanto sia piu' potente un chip rispetto all'altro, di quanto sia fluido uno scrollig, di quanti colori abbia il sistema, quanti pixel ecc spadroneggiando giochi che su un misero 8bit vogliono per forza sembrare graficamente migliori di quelli di un 16bit....e si va avanti per mesi senza pensare che alla base del gioco c'è il concetto! Chi se ne frega se TEXDER debba fare la guerra a TURRICAN o i giapponesi sfruttavano le macchine molto meglio degli occidentali...ma chissenefrega davvero...quello che conta è QUANTO UN GIOCO CI ABBIA FATTO DIVERTIRE! E se il concetto è semplice, la lavorazione piu' breve, la grafica piu' scarna, a maggior ragione la genialità di chi lo ha ideato è moltiplicata per 10....lasciamo stare le conversioni da Spectrum su MSX che lasciano il tempo che trovano, senza fare una gara di grafica e tecnica, spesso il concetto era valido su Spectrum e altrettanto su MSX in fotocopia, altrimenti vorrebbe dire che tutti i giochi per spectrum fanno pena....non è così...ripeto....sempre un grande elogio ai mandorloni che sapevano sfruttare la macchina come nessuno in occidente e lo hanno ampiamente dimostrato, ma parliamo di giochi, non di squadre di calcio, nessuno fa il tifo per nessuno, io ho amato giochi sia nipponici che nostrani allo stesso modo e ne ho scritto kilometri di pagine senza mai stare a dire: “si ma Katzukillo poteva farlo meglio”....io non credo, alcuni giochi avevano un'atmosfera incredibile proprio grazie ai propri difetti, una grafica piu' fluida e colorata nessuno l'avrebbe chiesta ne voluta....andavano bene così! Ecco perchè oggi lo speccy ha ancora tanti estimatori, se poi ho scelto l'MSX è perchè oltre il caffè sapeva fare anche il cappuccino...in Europa c'è gente che ci ha tramandato ogni fase di realizzazione del prorpio gioco, in quale momento ha avuto ispirazione per creare uno sprite, quale era il suo stato d'animo durante la realizzazione di un fondale, perchè ha scelto proprio quel personaggio ecc.....queste sono cose meravigliose che non possono essere ripagate da nessun Yashimoto nascosto dietro un monitor e ti fanno gustare il gioco spingendoti a finirlo fino in fondo....ecco perchè dietro un gioco si nasconde UNA PERSONA, non un bravo GRAFICO!
Chiusa la parentesi vorrei parlare di un gioco talmente banale quanto CALAMITICO! Si chiama BOP! (semplicemente bop!) di Bug Byte, con una grafica bruttissima, sprite ridicoli, lentezza estenuante, colori sgargianti e soprattutto ripetitivo....MA GENIALE! Fu partorito dalla fervida mente di uno dei programmatori indipendenti piu' creativi degli anni 80: COLIN JONES
 lo so che non dice niente a nessuno ma vi assicuro che ha scritto una bellissima fetta di storia da ROCKSTAR ATE MY HAMSTER a SLIGHTLY MAGIC entrambi di CODE MASTERS fino a DEVS EX MACHINA e ancora in attività nonostante l'età. Pensate che proprio riguardo Slightly Magic nel 2013 riaccendendo lo Speccy per mostrarlo a suo figlio si rese conto di quanto tempo fosse passato e di quanto graficamente fosse datato, a quel punto decise di riscrivere completamente il gioco apportando tutti i miglioramente possibili, ovviamente è venuto fuori un capolavoro senza il minimo difetto, ma a mio avviso andava bene anche quello dell'epoca....se volete acquistare il libro del Making of lo trovate su Steam e su Amazon https://www.amazon.com/Making-Slightly.../dp/1533077835
Per quanto riguarda BOP! Alcuni di voi lo ricorderanno, un gioco realizzato in meno di una settimana, senza ma e senza forse......anzi.....un solo “ma”....”MA” mi ha fatto esaurire!


Articolo più vecchio


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati