LA Abadia Del Crimen

Alessandro Tiso 1987 CPC DOS IOS L Msx MSX2 Opera Soft Paco&Paco PC Videogame Win95 ZX Spectrum

 

Giuro che da domani non parlo più di Opera Soft ma devo assolutamente portare a termine questa missione.

Nonostante tutto l’Italia anche stavolta ha a che fare trasversalmente con il gioco di cui voglio parlarvi, è stato definito uno dei 10 migliori giochi di sempre su ZX Spectrum, Il miglior gioco isometrico in assoluto per MSX e uno dei migliori giochi mai realizzati su una macchina ad 8bit (fonti varie tra cui Retro Gamer).

Head Over Hell 2? …..Gunfright 3?…..macchè…..sto parlando di “LA ABADIA DEL CRIMEN” di quel geniaccio maledetto di PACO MENENDEZ (paco&paco) per la Opera Soft con grafica curata da Julian Delcan (come sarebbe chi è?….Fred?...sir Fred?….è un artista….per ultimare La Abadia Del Crimen ci ha messo un anno su un CPC64 usato dalla sua camera da letto condivisa con Paco (3x3mq senza finestre) e alla fine ha disegnato pure la copertina del gioco)

(MENENDEZ).

Come avete letto il gioco nacque su un CPC nel 1987 e fu poi praticamente riportato su MSX e Spectrum. Nonostante questo gioco uscì solo in Spagna e solo in Spagnolo ad oggi è stato tradotto in Inglese e anche Italiano oltre ad altre 5 lingue, è stato convertito su tante di quelle piattaforme che nemmeno Space Invaders ha potuto conquistare, ve ne cito alcune:


Versione Microsoft Windows dalla versione PC originale con grafica migliorata (tavolozza a 256 colori) e traduzioni

    • Versione MSX2 dalla versione MSX originale con aggiunta di una tavolozza a 16 colori e caricamento/salvataggio dal disco

    • Amstrad PCW conversione dall'originale Amstrad CPC

  • remake

    • Versione per Game Boy Advance

    • Versione commerciale J2ME

    • Manuel Abadia (progetto Vigasoco) ha effettuato uno smontaggio completo del codice Z80 originale per Amstrad CPC e una sua riscrittura in C++.

      • Esiste un porting  Simple DirectMedia Layer (SDL) di Vigasoco che funziona su Linux - x86 , Linux - PowerPC ( PS3 ), PS2 , Windows XP , Mac OS X , Dreamcast , Google Native Client e WebAssembly

        • Patch VigasocoSDL per l'esecuzione su RG350 (Anbernic), e Android 

      • Vigasoco tradotto in Java e GWT. Funziona su browser web

      • Diversi porting basati sullo smontaggio dell'originale

        • Versione Swift per l'esecuzione su dispositivi iOS

        • Visual Basic (non finito)

        • VB.net

    • Versione Java

    • The Abbey of Crime Extensum , edizione J2SE estesa , disponibile gratuitamente su Steam

       

      La versione Amstrad CPC 464 era diversa dall'originale 6128, poiché diverse stanze e decorazioni sono state rimosse per adattarsi al gioco sul 64K del 464.

L'unica versione Spectrum era per la piattaforma 128.

    •  

 

Ma cosa c’è di Italiano in questo gioco?

In effetti era un adattamento del romanzo di UMBERTO ECO. “Il nome della Rosa” , Tuttavia, Paco Menéndez e Opera Soft non ebbero alcuna risposta da Eco per assicurarsi i diritti per il nome, quindi il gioco fu rilasciato come La abadía del crimen . "The Abbey of Crime" era infatti il titolo provvisorio originale del romanzo “Il nome della rosa”.

 

IL GIOCO:

Il giocatore controlla il movimento del frate Fra William (erroneamente descritto come un monaco sul manuale dell'utente). Il giocatore ha anche la possibilità di controllare il movimento del novizio Adso all'interno della stessa schermata in cui si trova Fra William. Se il tasto per controllare il novizio non viene premuto, segue Fra William per la maggior parte del tempo. Il gioco presenta altri personaggi che rappresentano i monaci dell'abbazia che si comportano secondo un'intelligenza artificiale programmata per muoversi lungo la mappatura dell'abbazia e mostrare una serie di dialoghi mostrati da testo scritto che si muove lungo la parte inferiore dello schermo.

Un'ampia mappatura dell'abbazia è rappresentata in un'ampia serie di schermate con grafica isometrica 3D . Per completare con successo il gioco è necessario raccogliere una serie di oggetti. L'azione si svolge in sette giorni suddivisi in diverse ore canoniche . L'ora (giorno + ora corrente) è indicata in basso a sinistra dello schermo.

Il gioco inizia con l' abate che accoglie Fra William e spiega che un monaco è scomparso. Spiega anche a fra Guglielmo che è obbligato a obbedire agli ordini dell'abate e alle regole del monastero, assistere alle funzioni religiose e ai pasti e rimanere nella sua cella la notte mentre si prosegue nella ricerca dei delitti. Durante il gioco, il debuttante Adso ricordava ai giocatori quando devono frequentare uffici e pasti, e i giocatori possono semplicemente seguirlo se dimenticano la strada per la chiesa o il refettorio .

Se il giocatore disobbedisce a qualche ordine, o è in ritardo per i servizi o i pasti, il suo livello di obsequium , indicato in basso a destra dello schermo, diminuirà ( obsequium è latino per sottomissione o obbedienza ). Se il livello di osequio del giocatore scende a zero, l'abate non tollererà più la loro mancanza di rispetto e al giocatore viene chiesto di lasciare l'abbazia, mentre manca un ufficio di preghiera o viene sorpreso a vagare di notte risulta nell'espulsione immediata - entrambi significano che il il gioco è finito .

 

CURIOSITA’:

La musica suonata nel gioco corrisponde al Minuetto in sol maggiore e alla sonata per flauto BWV 1033 di Bach e Crystal Palace di Gwendal. 

La versione originale per PC conteneva anche " Ave Maria " di Schubert , in una breve registrazione di coro che veniva riprodotta attraverso l'altoparlante quando il musicista andava in chiesa.

Esiste anche una forma di protezione dalla pirateria : se viene rilevata una copia illegale del gioco, una volta che il giocatore è entrato in chiesa, invece di suonare "Ave Maria", una voce gridava " Pirata! " dieci volte in toni decrescenti prima che il gioco si bloccasse.

Juan Delcan, colui che ha progettato la grafica e l'abbazia, ha realizzato un dipinto per la scena finale. Vive negli Stati Uniti e lavora come creativo facendo spot televisivi. Ha anche realizzato le proiezioni video per gli U2 Vertigo Tour.

Il gioco si serve di uno speciale codice di programmazione che permette di goderlo con i cambi di telecamera come fosse davvero un film di Hollywood.

Una traduzione non ufficiale della versione MSX è stata rilasciata per celebrare il 15° anniversario del gioco

alla fine del 2008, Alcachofa Soft, specializzata in giochi di avventura e avventura, ha offerto un'alternativa alla trama originale -sia El Nombre de la Rosa che Abadía del Crimen- portandola su un terreno proprio con The Abbey. Sebbene possa essere considerato un aggiornamento completo della trama adattata a un nuovo genere, ci sono elementi giocabili che ci fanno considerare entrambi i giochi come produzioni ed esperienze molto diverse.

Tutto sommato, The Abbey ha messo in tavola un interessante spettacolo tecnico e visivo, dotando il protagonista della voce privilegiata dello stesso Ramón Langa. Il che rende la sua ristampa e arrivo esclusivamente nella lingua di Shakespeare su Steam (attualmente a 19,99 euro) un'occasione mancata per conservare una delle sue migliori attrazioni.

Esiste un sito ufficiale con le bozze del gioco in lavorazione: http://abadiadelcrimen.com/

Che ci crediate o no....il gioco è stato un flop di vendite

REMAKE:

Beh….sopra ne ho descritti davvero tanti, degno di nota è LA ABADIA DEL CRIMEN EXTENSUM del 2016 per Windows, Linux e Mac. Manuel Pazos (programmazione), Daniel Celemín (grafica) e David Cañadas (musica) ci portano questo eccellente remake basato sulla vecchia gemma degli anni '80. Per ulteriori informazioni o commenti, segui il thread aperto di recente dai nostri forum . Divertiti!

Interessante anche il Remake per MSX2, una perla di programmazione.

Il remake Ufficiale è stato curato e realizzato da Manuel Pazos e Antonio Giner.

 

TRUCCHI:

Vi allego la mappa e soluzione completa del gioco (in Spagnolo)

 

CRITICA:

Recensioni a iosa nonostante il gioco uscì solo in Spagna, tutte le versioni ottennero i voti più alti mai dati ad un gioco fino ad allora, la versione MSX ebbe elogi anche dall’oriente (Msx Magazine cita il gioco in maniera entusiasta in un piccolo articolo). Ancora oggi c’è un pullulante gruppo di appassionati che condivide e discute sul gioco e future versioni e traduzioni oltre ad occuparsi della realizzazione di sviluppi futuri, un po' come è successo per Wesnoth.

CONCLUSIONI:

Molti non lo hanno giocato perché negli anni 80 in Italia non c’era, oggi lo troviamo in tutte le salse e in tutte le lingue, FATELO….E SUBITO!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Articolo più vecchio Articolo più recente


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati